Mese: settembre 2019

UN SUPER CITTERIO SALVA UNA BRUTTA ACL

AC LISSONE – CABIATE 0 – 0
AC LISSONE : Citterio, Bolis (73’ Biancardini), Galimberti, Donnadio, Colombo N., Colombo E., Dell’Occa (46’ Brunati), Pellegrino (83’ Sala), Galtarossa, Lucente (71’ Motta), De Vecchi. A disp. Mauri, Liprino, La Camera, Scandolara, Valdez. All. Corti Fabio
CABIATE : Bertoni, Bonella, Ponti, Zago, Pellicciari, Loew, De Giorgio (54’ Pozzi), Giambrone, Mauri, Colombo (79’ Campo), Pellecchia (71’ Morello). A disp. Galimberti, Banfi, Codella, Tagliabue, Izzo, Maspero. All. Bertoni Marco
ARBITRO : Sciolti Stefano di Beramo
NOTE : Pomeriggio soleggiato e afoso, campo in buone condizioni, spettatori 80 circa. Ammoniti: Dell’Occa, Donnadio, De Vecchi (ACL), Zago (C). Corner: 8 a 3 per il Cabiate. Recuperi: 1’ pt + 4’ st.

Lissone – E’ stato decisamente un pomeriggio sofferto quello trascorso dall’undici lissonese al cospetto di un fin troppo determinato Cabiate, capace di costringere i padroni di casa per larghi tratti del match nella propria metà campo. Chiudendo ogni sbocco alle manovre lissonesi, gli ospiti hanno saputo spegnere sul nascere i tentativi lissonesi di arrivare dalle parti di Bertoni, riuscendo ad imbastire a loro volta ficcanti azioni che hanno messo in ambasce i locali, soprattutto dopo che Donnadio si era fatto parare il rigore concesso per atterramento di De Vecchi. Solo tanta imprecisione ospite abbinata ad una giornata di grazia di Citterio, hanno fatto sì che la porta lissonese rimanesse inviolata permettendo ai padroni di casa di uscire indenni da un pomeriggio davvero difficile.
L’inizio compassato lissonese permette agli ospiti di manovrare liberamente ed al 5’ una insidiosa punizione battuta da Colombo si infrange sulla barriera. Il Cabiate replica al 13’ ma l’invitante cross dalla sinistra di Colombo non trova nessuno pronto alla deviazione. I locali, tra errori d’impostazione e lanci errati, riescono a confezionare una ghiotta palla gol al 20’ ma Dell’Occa manca di un niente la deviazione di testa su traversone di Lucente. Passa un minuto e la gara si potrebbe sbloccare per i locali: lancio per Galtarossa che difende palla ed entra in area corpo a corpo con il proprio marcatore, l’avanti lissonese termina a terra reclamando il rigore che non viene concesso, sugli sviluppi dell’azione palla a De Vecchi che viene atterrato a sua volta, questa volta il direttore di gara non ha dubbi ed assegna il penalty ai lissonesi, sul dischetto si presenta Donnadio che però si fa parare la conclusione. L’errore si fa sentire, i lissonesi perdono smalto e gli ospiti ne approfittano costringendo i locali nella propria tre-quarti. Al 22’ conclusione di Pellecchia respinta in tuffo da Citterio. Al 24’ cross dalla sinistra e incornata a colpo sicuro ancora di Pellecchia respinto miracolosamente da Citterio. Al 28’ i lissonesi perdono palla sulla tre-quarti riconquistata da Mauri che entra in area e tira, Citterio mette in angolo sugli sviluppi del quale il solissimo Pellicciari impatta malamente da buona posizione mettendo sul fondo. Al 30’ il contropiede orchestrato da De Giorgio avrebbe avuto sicuramente altro esito se l’esterno ospite anziché concludere a rete avesse servito Colombo o Mauri liberi nella parte sinistra dell’area lissonese. Al 33’ cross dalla sinistra, dove Colombo e Pellecchia imperversano, ma il colpo di testa di Mauri sorvola di poco la traversa. I locali “non pervenuti” sino al termine della frazione.
Il secondo tempo vede l’ingresso di Brunati al posto di un impalpabile Dell’Occa ma il canovaccio non cambia tanto che al 47’ un lancio di Pellecchia mette De Giorgio davanti a Citterio, ma la conclusione termina non di molto sul fondo. Un’AC senza idee presta il fianco alle folate ospiti che al 53’ si presentano ancora davanti a Citterio che questa volta è bravo a respingere la conclusione di Colombo. Passano tre minuti ed è la volta di Mauri a provare la via della rete con una girata da centro area che sorvola la traversa. Il predominio ospite è rotto al 66’ da una ghiotta occasione per Galtarossa che però perde il momentum per la conclusione dal limite e la difesa sventa. Al 77’ la conclusione di Brunati da 30 metri viene senza difficoltà bloccata da Bertoni. All’ 89’ un cross di Sala dalla destra trova libero Galtarossa in area che prova la girata al volo …… al bel gesto non corrisponde l’apprezzabile risultato che ci si aspetta. Si arriva così, tra ribaltamenti di fronte, all’ultimo minuto del recupero dove, ancora una volta, Citterio si prende il palcoscenico togliendo dall’incrocio dei pali la punizione calciata da Mauri.
Si chiude così, a reti inviolate, un match che ai punti avrebbe vinto sicuramente il Cabiate, mentre in casa AC si aprono delle doverose riflessioni………

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

AC…..CENDIAMO L’INIZIO CON UNA BELLA VITTORIA

ARCELLASCO CITTA’ DI ERBA – AC LISSONE 2 – 3
ARCELLASCO CITTA’ DI ERBA: Longoni, Calabresi, Santangeli, Colombo, Garofoli, Castelnuovo, Caligiuri, Gandola (80’ Valsecchi), Agostoni, Dell’Oro, Molteni (70’ Corti). A disp. Salvi, Barzaghi, Sartori, Quaini, Stefanoni, Pisa, Maggioni. All. Ottolina Alfredo
AC LISSONE : Citterio, Bolis, Galimberti, Donnadio (58’ Brunati), Colombo N., Colombo E. (55’ Liprino), Colombo L., Pellegrino, Galtarossa (64’ Dell’Occa), Lucente (85’ Motta), De Vecchi. A disp. Mauri, Scandolara, Valdez, Orlandi, Biancardini. All. Corti Fabio
ARBITRO : Vismara Francesco di Lecco
MARCATORI:10’ Agostoni (ACE), 30’ Lucente (ACL), 40’ Colombo L. (ACL), 75’ Dell’Oro (ACE), 93’ Dell’Occa (ACL) (R)
NOTE : Pomeriggio soleggiato,campo buone condizioni, spettatori 70 circa. Ammoniti: Garofoli (ACE), Bolis, Colombo L. (ACL). Espulso al 75’ Colombo L. (ACL) per doppia ammonizione. Recuperi: 2’ pt + 4’ st.

Erba – E’ stata una partita intensa e combattuta sino al termine quella che hanno disputato, con univoche motivazioni, le due formazioni in campo. Da una parte i padroni di casa, vogliosi di dimostrare le proprie qualità e cancellare il ricordo della recente retrocessione, dall’altra un’AC Lissone altrettanto vogliosa di dimostrare che la passata stagione, terminata con ben altri risultati da quelli sperati, è stata solo un incidente di percorso dal quale imparare per il futuro. Questo spirito di rivalsa delle due contendenti ha certo giovato allo spettacolo tenendo gli spettatori col fiato sospeso sino al termine del recupero quando, la trasformazione di Dell’Occa dagli undici metri, ha permesso ai bianco-azzurri di iniziare nel migliore dei modi il lungo cammino di questo campionato. Ed iniziare violando il campo di una delle più accreditate pretendenti alla vittoria finale è sicuramente un ottimo inizio. Ma siamo solo all’inizio ……. mancano 29 giornate e siamo ancora a -37 dal primo obiettivo.
L’inizio equilibrato delle due formazioni è rotto al 10’ dal vantaggio locale per merito della conclusione di Agostoni che supera Citterio. La reazione lissonese, contraddistinta da trame veloci trova coronamento al 30’ quando una potente conclusione di Galtarossa si stampa sul palo, sulla respinta piomba Lucente che insacca il pareggio. Il momento è propizio per i colori lissonesi che al 40’ passano in vantaggio grazie alla conclusione di Colombo L. che, pescato da un lancio millimetrico di Colombo N., non da scampo a Longoni.
L’inizio della seconda frazione vede i locali partire subito forte ed a 55’ Citterio si deve superare per respingere una conclusione da sottomisura di Molteni. I lissonesi riescono ad arginare le folate dei lecchesi sino al 75’ quando una corta respinta di piede di Citterio innesca Dell’Oro che non ha difficoltà ad insaccare la palla del pareggio. Nelle fasi susseguenti al pareggio locale Colombo L. prima viene ammonito e quindi espulso lasciando in inferiorità numerica i lissonesi. Ciò nonostante i ragazzi di mister Corti non demordono, e nel recupero, grazie ad un’azione personale di De Vecchi che viene atterrato in area, ottengono la concessione di un rigore che viene trasformato da Dell’Occa al 93’, chiudendo definitivamente il match.
Alla prima gara di campionato è naturalmente prematuro dare giudizi, ma esprime sensazioni è più che lecito, e queste sono positive, soprattutto se quanto visto è rapportato al valore dell’avversario.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

JUNIORES: L’ACL STECCA LA SUA “PRIMA” IN FASCIA “A”

AC LISSONE – SPERANZA AGRATE 0 – 3
AC LISSONE: Dell’Oro, Archesso (48’ Nespoli), Aiello (25’ Mazzucco), Borsetti, Sala, Marone, Giovannetti (34’ Nosella), Serugeri (70’ Marino), Caglio A. (64’ Arosio), Galli, Casiraghi. A disp. Alessandrelli, Caglio L., Tobaldin, De Rosa. All. Pelosi Giuseppe
SPERANZA AGRATE : Grazi, Lo Guasto, Mazzarella, Bergomi, Dragoni, Viganò, Vismara (78’ Marzucca), Villa (88’ Missaglia), Cara (70’ Porta), Brusati (76’ Lanzo), Oggioni (73’ Moretti). A disp. Tagliente, Bianchi, Bechi, Crippa. All. Panara Marco Bruno
ARBITRO: Schiavone Alfredo di Seregno
MARCATORI: Oggioni, Vismara (R), Dragoni (SA)
NOTE: Pomeriggio soleggiato, campo sintetico, spettatori 50 circa. Ammonizioni: Nessuna. Espulsioni: Nessuna. Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Briosco – E’ stato brusco l’approccio alla nuova realtà con la Fascia A per i ragazzi dell’AC Lissone. La netta sconfitta con la Speranza Agrate ha evidenziato che il cammino per i ragazzi di mister Pelosi è ancora lungo per raggiungere un livello qualitativo, sia nei singoli che nel gruppo, per poter sperare in un campionato tranquillo con l’ottenimento dell’obiettivo minimo previsto …… il mantenimento della categoria. Il divario palesatosi con gli ospiti, nonostante un’ammirevole volontà di applicazione di quanto preparato in settimana, può essere riassunto sia dal risultato finale sia dalla quasi inesistente pericolosità in zona offensiva salvo una punizione di Borsetti nella prima frazione di gioco, chiusasi sul doppio vantaggio ospite grazie alla segnatura di Oggioni alla mezz’ora ed al successivo rigore trasformato da Vismara. La terza segnatura agratese registrata ad inizio ripresa blindava un risultato mai apparso in discussione che, solo grazie ad un paio di interventi di Dell’Oro, non ha assunto dimensioni ancor maggiori.
Il prossimo impegno della Juniores è previsto per martedì 10 settembre sul campo del Bresso Calcio per il secondo turno di Coppa Lombardia mentre sabato 14, per la seconda giornata di campionato i ragazzi di mister Pelosi faranno visita al Cinisello.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

COPPA PROMOZIONE: DUE LEGNI FRENANO LA CORSA DI UNA POSITIVA AC

PRADALUNGHESE – AC LISSONE 1 – 1
PRADALUNGHESE: Ferraroli, Manzinali, Visconti, Bergamelli, Ghisleni, Vavassori, Quadri (59’ Mangini), Fogaroli, Torri (76’ Campanelli), Magitteri (66’ Fradegrada), Epis (46’ Crotti). A disp. Milesi, Riva, Zambetti, Fiorillo, Mariani. All. AstortiGiovann.i
AC LISSONE:Citterio, Bolis (72’ Motta), Galimberti, Donnadio, Colombo N., Colombo E., Colombo L., Pellegrino, Galtarossa (46’ Brunati, 90’ Orlandi), Lucente (79’ Biancardini), De Vecchi (84’ Scandolara). A disp. Mauri, Liprino, Valdez, Sala. All. Corti Fabio.
ARBITRO: Negri Giovanni di Legnano.
RETI: 43’ Galtarossa (ACL), 60’ Torri (P).
NOTE: Pomeriggio soleggiato, campo sintetico, spettatori 60 circa. Ammonizioni: Ferraroli, Vavassori, Riva, Fradegrada (P), Colombo E., Colombo L., Pellegrino (ACL). Corner: 7 a 2 per l’AC Lissone.Recuperi: 2’ pt+ 5’ st.

Pradalunga (Bg) – Al termine di una gara combattuta e dai ritmi sostenuti, sotto le pendici della Val Seriana i bianco-azzurri lissonesi non sono andati oltre al pareggio al cospetto di una formazione bergamasca quadrata e con buone individualità. Una prestazione, quella lissonese, alquanto positiva che ha evidenziato un buon livello di preparazione ed una coesione tra i reparti che va via via aumentando, dando forma ad un gioco bello e redditizio, con svariate occasioni da rete create.
A saggiare lo stato di salute lissonese sono stati i bianco-rossi locali che, partiti baldanzosi, al 9’ hanno subito una ghiotta occasione per passare in vantaggio grazie al rigore concesso dal direttore di gara per atterramento di Fogaroli ad opera di Galimberti; Citterio si distende alla sua sinistra e devia la conclusione dell’8 locale. Passano due minuti e i locali sfiorano nuovamente il vantaggio grazie all’incornata di Ghisleni che si stampa sul palo alla destra dell’estremo lissonese. Passato il doppio pericolo i ragazzi di mister Corti si assestano e alzano il baricentro creando al 17’ l’opportunità del vantaggio ma De Vecchi non riesce a sfruttare al meglio il lancio filtrante, perdendo l’attimo della conclusione con Ferraroli fuori dai pali. Il pallino delle operazioni è ora in mano ai bianco-azzurri che sin dalla retroguardia manovrano senza affidarsi ai lanci lunghi per saltare la pressione locale. Al 20’ un invitante cross di De Vecchi è preda di Ferraroli che anticipa di un niente Galtarossa mentre al 28’ , su maldestra uscita fallosa dell’estremo locale al limite dell’area, la punizione a giro di Pellegrino viene messa in corner dal numero 1 bergamasco. Al 32’ è la volta di De Vecchi ad avere la palla buona ma la scelta di concludere di sinistro anziché di destro fa sì che la sfera termini sul fondo. Alla fine, il buon momento lissonese, viene premiato: al 43’ l’imperiosa incornata di Galtarossa da centro area non da scampo a Ferraroli, permettendo agli ospiti di concludere in vantaggio la prima frazione non prima di aver registrato, nel primo minuto di recupero, una insidiosa conclusione di Lucente deviata dal portiere bianco-rosso.
La seconda frazione è iniziata da un solo minuto che gli ospiti colpiscono la traversa con Pellegrino sugli sviluppi di corner. I locali cercano di imporre il proprio gioco per arginare la verve lissonese ma al 55’ rischiano di subire il raddoppio ospite ma il perfetto filtrante di Brunati per Lucente non viene sfruttato a dovere con palla che termina ampiamente sul fondo. Poi al 60’, su un errato disimpegno difensivo, nasce l’azione del pareggio locale: palla conquistata sull’out destro da Fogaroli che crossa lungo per Crotti, tiro potente non trattenuto da Citterio, sulla sfera si getta Torri che anticipa i difensori e segna. La reazione lissonese, sostenuta dall’obbligo della vittoria per ambire al passaggio del turno, è pronta e si concretizza con azioni manovrate in velocità nonostante il caldo e la stanchezza. Al 67’ cross teso di Galimberti dalla sinistra per Colombo L. che al momento della conclusione viene provvidenzialmente anticipato da un difensore. Al 74’ un’azione personale di Lucente porta il 10 lissonese a superare due avversari ma la conclusione viene ribattuta mentre al 77’ una buona opportunità è sui piedi di Pellegrino ma la sua punizione dal limite termina malamente sul fondo. Dopo i reclami dei locali all’80’ per l’annullamento della rete di Mangini per fuorigioco si arriva al recupero dove entrambe le formazioni hanno la palla della vittoria: al 93’ una percussione di Scandolara mette Biancardini davanti al portiere, il tentativo di pallonetto vede la sfera incocciare sulla traversa mentre al 95’ il diagonale dal limite di Mangini esce di un niente alla sinistra di Citterio proteso in tuffo.
Il risultato ottenuto a Pradalunga, pur rendendo problematico il passaggio del turno, ha sicuramente dato importanti riscontri a mister Corti sullo stato di salute del gruppo a sua disposizione, con sostanziali indicazioni atte a pianificare il work in progress della formazione lissonese in vista del debutto in campionato sul difficile campo dell’Arcellasco Città di Erba.
Fa.Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

COPPA JUNIORES: SOLO NEL FINALE L’ACL CEDE AL CALVAIRATE

AC LISSONE – CALVAIRATE 3 – 4
AC LISSONE: Dell’Oro, Arosio (46’ De Rosa), Aiello (77’ Caglio Luca), Grammatica (53’ Casiraghi) , Nespoli (28’ Sala), Marone, Mazzucco, Borsetti, Caglio Alberto, Galli, Giovannetti. A dsp. Alessandrelli, Tobaldin, Serugeri, Marino. All. Pelosi Giuseppe.
CALVAIRATE: Caputo, Trabacchi, Capellini, Lodesani (77’ Luraschi), Borgonovo, Astori (46’ Nicolosi) Terenzio (72’ Sacchi, 88’ Paganini), Corsini, Roveri, Quiriconi, Gorla (63’ Petrera). A disp. Silva, Pagliarello. All. Destro Paolo.
MARCATORI ACL: Galli, Caglio A., Aiello.
NOTE: Campo sintetico, pomeriggio soleggiato. Ammonizioni: Borsetti, Caglio L. (ACL), Quiriconi, Gorla (C).

Briosco – Nella prima partita ufficiale disputatasi al comunale di Briosco, per il primo turno di Coppa Lombardia, la Juniores di mister Pelosi, dopo una gara propositiva, soccombe nel finale al Calvairate.
Nonostante il rammarico per il risultato finale, anche perché sul doppio vantaggio un pensierino ad un debutto vincente era stato fatto da molti, la sfida è servita al nuovo mister per fare il punto sul livello di preparazione e proseguire nel cammino di amalgama e conoscenza dei ragazzi a sua disposizione.
Alla partita, primo vero impegno ufficiale, ci si è arrivati senza aver disputato una sola amichevole e quindi la prestazione ha denotato il bisogno di miglioramento nei meccanismi tra i vari reparti. Ciò nonostante i ragazzi hanno saputo dimostrare le proprie qualità finchè la condizione li ha sorretti ma è avvio che, solo con il continuo allenamento, l’affiatamento tra i giocatori potrà portare a prestazioni sempre migliori. Per la cronaca la prima rete ufficiale della Juniores A dell’ACL è stata realizzata da Galli, seguita da quelle di Caglio A. e di Aiello.
Prossimo impegno per la juniores dell’AC Lissone sarà il debutto in campionato previsto per sabato 7 settembre contro la Speranza Agrate.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone