Categoria: Uncategorized

GRAVE INFORTUNIO PER LIPRINO

In seguito all’infortunio subito domenica durante la partita col Cabiate, gli esami strumentali hanno evidenziato la rottura del crociato anteriore.
FORZA MATTEO! TUTTA LA FAMIGLIA AC LISSONE TI ASPETTA PRESTO IN CAMPO PIÙ FORTE DI PRIMA!!

INIZIO SHOCK … CABIATE DOLOROSA PER L’ACL

CABIATE – AC LISSONE 3 – 1
CABIATE: Bertoni, Banfi, Ponti, Zago (33’ Bonella), Pellicciari, Tagliabue, Loew, Giambrone, Mauri, Colombo (70’ Romeo), De Giorgio (60’ Pozzi). A disp. Galimberti, Bruschi, Codella, Intonazzo, Rinaldi. All. Bertoni Marco
AC LISSONE: Citterio, Scandolara, Galimberti, Motta, Liprino (22’ Galtarossa), Colombo N., Lucente, Pellegrino,Colombo L., Brunati (80’ Sala), Ciotta. A disp. Mauri, Valdez, Orlandi, De Vecchi, Biancardini, Bolis, Borsetti. All. Corti Fabio
ARBITRO:Nisticò Giovanni di Cinisello Balsamo
MARCATORI: 2’ Mauri (C), 4’ De Giorgio (C), 53’ Galtarossa (ACL), 68’ Pozzi (C)
NOTE: Pomeriggio serenoe freddo,campo in discrete condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: De Giorgio, Romeo(C), Motta, Colombo L., Galtarossa (ACL). Corner: 8 a 4 per l’AC Lissone. Recuperi: 6’ pt + 3’ st.

Cabiate– Si chiude con una dolorosa sconfitta, in tutti i sensi, la trasferta lissonese in quel di Cabiate. Dopo un inizio da incubo, due reti subite nei primi 4 minuti della gara, e la tegola del grave infortunio patito da Liprino, la gara si è inevitabilmente indirizzata su un percorso di rincorsa e sofferenza. Nonostante ciò i lissonesi, pur esponendosi alle ripartenze locali, hanno cercato di rimettersi in carreggiata, gettando nella mischia quanto in loro possesso per recuperare una situazione fin troppo negativa. Seppur le occasioni da rete create siano state sparute e poco incisive, la formazione lissonese riusciva ad accorciare le distanze con Galtarossa nella seconda frazione di gioco salvo poi subire, ancora per un’amnesia difensiva, la rete che cancellava definitivamente le flebili speranze di impattare il match. E’ trascorso solo un mese dalle lusinghiere considerazioni di fine girone di andata, nelle quali si elogiava il gioco e la personalità del gruppo, quello stesso gruppo che oggi siamo a commentare come una formazione del tutto diversa, sia nello spirito sia nella sostanza……un mutamento che non può dipendere solo dalla sosta invernale.
Iniziata la gara, in men che non si dica, i lissonesi sono già sul doppio svantaggio: al 2’ sugli sviluppi di un cross dalla destra la sfera viene respinta male dai difensori lissonesi sulla quale si getta Mauri che insacca di prepotenza mentre al 4’, un lungo lancio ad incrociare dall’out sinistro, stante il mancato intercetto della sfera da parte di Galimberti, raggiunge De Giorgio che si presenta davanti a Citterio battendolo con un preciso rasoterra. Dopo l’iniziale sconforto i lissonesi rispondono all’8’ con Colombo L. ma la sua conclusione di prima intenzione termina sul fondo. La reazione bianco-azzurra subisce un duro colpo psicologico al 16’ quando si registra il grave infortunio a Liprino causa il quale la gara, per consentire i soccorsi sanitari, subisce uno stop di 6 minuti. Al suo posto entra Galtarossa. Riprese le ostilità, al 29’ si registra una bella azione di Colombo L. che giunto sul fondo mette in area un invitante rasoterra sul quale si avventa Ciotta che però è anticipato di un soffio da un difensore. Passa un minuto e sono ancora i locali a sfiorare la segnatura: azione personale sull’out sinistro di Gianbrone che, superato il proprio marcatore, si accentra e scodella in area una palla che, non toccata da nessuno, va ad incocciare la base del palo per poi essere bloccata da Citterio. I lissonesi faticano ad imbastire azioni tanto che al 42’ sono ancora i locali ad impensierire seriamente Citterio che prima respinge la conclusione di Gianbrone e poi Galimberti si oppone al tap-in di Mauri, allontanando. Al 45’ ci prova Lucente ma la sua conclusione dal limite termina sia pur di poco sul fondo. Nel lungo recupero si registrano due buone opportunità, una per parte: prima Mauri impegna di testa Citterio che si salva in corner mentre Colombo L. manda la girata da centro area di poco sopra la traversa.
L’inizio della seconda frazione di gioco è di marca locale ma al 53’ i lissonesi riescono ad accorciare le distanze: cross teso di Lucente dall’out destro, palla in area rinviata corta sulla quale si getta Galtarossa che insacca a fil di palo. Trovata la rete della speranza gli ospiti aumentano l’intensità ma si espongono alle ripartenze dei locali come al 58’ quando un’azione personale di Colombo viene interrotta sul più bello da un perfetto recupero di Motta che sradica la sfera all’avanti del Cabiate. Gli sforzi lissonesi non portano a nulla mentre al 68’ sono i locali a trovare la terza marcatura con il neo-entrato Pozzi che lasciato colpevolmente solo in mezzo all’area trova l’angolino alla destra dell’immobile Citterio. Il freddo pungente fa da sfondo agli ultimi assalti lissonesi che portano a due sole opportunità, al 78’ Ciotta si vede deviare la conclusione da sottomisura da una smanacciata di Bertoni mentre al 93’ l’azione di Sala sulla fascia sinistra porta ad un cross teso in area dove la girata di Galtarossa viene parata dall’estremo locale. E’ l’ultimo sussulto di un match estremamente deludente.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

JUNIORES: IL DOPPIO VANTAGGIO NON BASTA ALL’AC

AC LISSONE – CINISELLO 2 – 2
AC LISSONE: Dell’Oro, Archesso, Mazzucco, Borsetti, Sala, Arosio, Mahmoud (73’ Giovannetti), Caglio L. (76’ Serugeri), Shehi (46’ Caglio A.), Ramadan, Flores (50’ Casiraghi). A disp. Alessandrelli, Nespoli, De Rosa, Oppolo, Galli. All. Pelosi Giuseppe
CINISELLO: Tribulato, Pezzotta, Parisi (79’ Di Lascio), Maggi, Grimoldi, Siviero, Maiolo (77’ D’Avino), Pettinicchio, El Ghoulimi, Lazzaro, Diciolla. A disp. Pantaleoni, Ragusa, Mazzeo. All. Premoli Riccardo
ARBITRO: Sorgiovanni Giorgio di Seregno
MARCATORE: 14’ e 45’+2’ Ramadan (ACL), 48’ e 61’ Diciolla (C)
NOTE: Pomeriggio soleggiato, campo appesantito, spettatori 50 circa. Ammoniti: Flores, Caglio L., Sala, Ramadan, Giovannetti (ACL), Parisi, Siviero, Grimoldi (CGB). Corner: 16 a 6 per il Cinisello. Recuperi : 5’ pt + 5’ st.

Lissone – La marcia dei bianco-azzurri continua nonostante tutto. I ragazzi di mister Pelosi seguitano nel proprio percorso di crescita, ottenendo un importante pareggio al cospetto di un valido avversario e riscattando sia pure in parte la deludente prestazione del turno precedente sul campo dell’Agrate. Pur soffrendo sino alla fine, sia per il battagliero avversario, sia per le occasioni mancate e sia per alcune decisioni arbitrali che hanno innegabilmente penalizzato l’undici lissonese (la rete annullata per chissà quale motivo nella prima frazione avrebbe sicuramente determinato un altro finale), il punto conquistato sembra del tutto meritato. Al gioco propositivo e alla grinta messa in campo, soprattutto nel primo tempo, terminato sul doppio vantaggio, si è contrapposta una seconda frazione di gioco decisamente di marca ospite, che ha costretto i locali sulla difensiva e ad impostare un gioco fatto di ripartenze e alleggerimenti; a dimostrazione della pressione del Cinisello basta segnalare che sono ben 16 i corner conquistati, dai quali sono nati i pericoli maggiori per la porta lissonese.
L’inizio equilibrato si rompe al 14’ quando Ramadan con un preciso diagonale da il vantaggio ai locali. La reazione ospite è tiepida tanto che al 18’ i locali pervengono al raddoppio con Mahmoud segnatura che però viene annullata per un ipotetico e tutto da dimostrare fallo ai danni di un difensore. Al 23’ e al 29’ sale alla ribalta l’estremo lissonese Dell’Oro che prima sventa in corner una conclusione di Pettinicchio e poi respinge di piede sulla linea una conclusione destinata ad insaccarsi alla sua destra. Gli ospiti spingono e al 43’ vanno vicinissimi al pareggio ma la conclusione in mischia di Maiolo esce di un niente sul fondo. Sul ribaltamento di fronte i locali raddoppiano grazie alla pronta deviazione di testa di Ramadan da sottomisura che ribadisce in rete una corta respinta della difesa ospite.
La ripresa inizia male per i lissonesi che al 48’ subiscono la prima segnatura del Cinisello grazie a Diciolla che solo soletto non ha difficoltà a deviare di testa il lungo cross dalla destra. Dopo due grosse opportunità per gli ospiti, una delle quali viziata da una netta posizione di fuorigioco, sventate entrambi da un attento Dell’Oro, al 61’ gli ospiti pervengono al pareggio finalizzando in mischia con Diciolla un corner battuto dalla destra del fronte offensivo. La pressione ospite si mantiene costante e solo all’81’ i locali riescono ad alleggerire la morsa avversaria con una ripartenza orchestrata da Ramadan e conclusa da Mazzucco il cui tiro sorvola la traversa. Sarà questa l’ultima azione di nota della gara.
Nella foto: Luca Ramadan autore delle reti lissonesi contro il Cinisello
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

ANNO NUOVO … MA PER L’AC NON E’ CAMBIATO NULLA

AC LISSONE – ARCELLASCO CITTA’ DI ERBA 1 – 2
AC LISSONE : Citterio, Scandolara (78’ Bolis), Galimberti (85’ Sala), Motta, Liprino, Colombo N., Lucente, Pellegrino, Colombo L., Brunati (55’ Galtarossa), Ciotta (76’ De Vecchi). A disp. Mauri, Orlandi, Biancardini, Valdez, Casiraghi. All. Corti Fabio
ARCELLASCO CITTA’ DI ERBA: Longoni, Santangeli (55’ Colombo Nicola), Mazzeo, Triveri (48’ Corti), Garofoli, Giussani, Caligiuri, Frigerio (88’ Gandola), Agostoni (86’ Pisa), Colombo Michele, Molteni. A disp. Maggi, Maggioni, Dell’Oro, Stefanoni, Valsecchi. All. Ottolina Alfredo
ARBITRO : Paccusse Enrico di Milano
MARCATORI: 20’ Frigerio (ACE), 50’ Molteni (ACE), 59’ Ciotta (ACL)
NOTE : Pomeriggio soleggiato, campo discrete condizioni, spettatori 70 circa. Ammoniti: Colombo N., De Vecchi (ACL), Longoni, Santangeli, Giussani, Molteni, Corti (ACE) .Corner: 1 a 1. Recuperi: 1’ pt + 5’ st.

Lissone – Ancora una volta il Comunale di Via dei Platani si è dimostrato terra di conquista per le formazioni ospiti. Ad aggiudicarsi l’intera posta in palio in questa prima giornata del girone di ritorno è stato l’Arcellasco di mister Ottolina, capace di sfruttare al meglio due marchiani errori difensivi lissonesi ma capace anche di sprecare ghiotte occasioni da rete, vuoi per imprecisione propria vuoi per interventi decisivi di Citterio che però nulla ha potuto in occasione delle due segnature ospiti. I locali, reduci da un filotto di sei risultati utili consecutivi nella fase terminale del girone di andata, erano chiamati a dare continuità alla striscia positiva ma sono incappati, come spesso succede dopo la lunga pausa natalizia, in una giornata macchinosa e poco incisiva. Nonostante la grinta messa in campo, a fine gara si conteranno solo quattro occasioni da rete, di cui solo una, la prima in maglia AC da parte di Ciotta, trasformata nella segnatura che aveva riacceso le speranze, dando corpo alla fiammella della rimonta ma che, col passare del tempo, si è via via affievolita fino a spegnersi del tutto al triplice fischio finale. Un deludente passo falso che conferma le difficoltà lissonesi sul terreno di casa, una tendenza che sta ricalcando in modo preoccupante l’andamento della passata stagione nella quale si ebbe una sola vittoria nel girone di andata ed un totale di sole tre vittorie a fine campionato. Che dire di più ………
Con la formazione che ormai da qualche giornata pare essere diventata quella base, l’undici lissonese si adopera per impensierire Longoni sin da subito ma né Lucente né Colombo L. riescono ad inquadrare lo specchio della porta con le prime proiezioni offensive. Gli ospiti, che inizialmente si affidano a lunghi lanci alla ricerca di Agostoni e Molteni, dopo un colpo di testa di Agostoni al 15’ che termina di poco sopra la traversa, al 20’ passano: cross teso dalla sinistra, palla in area sulla quale sembrano ampiamente in anticipo Liprino e Colombo N. ma nessuno dei due riesce a rinviare la sfera sulla quale si fionda Frigerio che insacca dando il vantaggio ai comaschi. I padroni di casa faticano a rispondere ed al 25’ subiscono la percussione di Giussani che, recuperata palla sulla tre-quarti lissonese, arriva fino al limite e conclude con sfera che termina sul fondo. Passano 3 minuti e la prima vera occasione per il pareggio è sui piedi di Lucente ma la sua girata da centro area colpisce la parte superiore della traversa e si perde sul fondo. Al 31’ si fa vedere anche Ciotta ma il suo diagonale termina di poco sul fondo. Al 33’ è ancora Agostoni a mandare di poco sopra la traversa un preciso colpo di testa mentre al 38’ una bella punizione a giro di Pellegrino dall’out sinistro attraversa tutta l’area senza che nessuno dei lissonesi intervenga per la deviazione vincente.
L’inizio della seconda frazione, dopo innocue schermaglie, porta il raddoppio ospite al 50’: sugli sviluppi di un’azione offensiva lissonese, un lungo lancio dalla tre-quarti ospite supera i centrali lissonesi e pesca Molteni che si presenta davanti a Citterio, ne attende l’uscita, lo dribbla e segna a porta vuota. L’AC accusa il colpo ma ha la forza, gradualmente, di rigettarsi in avanti pur esponendosi alle ripartenze comasche, e al 59’ accorcia le distanze per merito di Ciotta abile a ribadire in rete una corta respinta della difesa ospite. Passano 5’ e i locali creano una grossa opportunità per pareggiare ma l’incornata a colpo sicuro di Galtarossa dal limite dell’area piccola termina incredibilmente sopra la traversa. La gara sale d’intensità e i bianchi lissonesi spingono mettendo alle corde gli ospiti, prima con una doppia conclusione di Ciotta e poi, al 79’, con Colombo L. che solo davanti al portiere si fa respingere di piede la conclusione. La risposta comasca è ficcante tanto che Citterio deve uscire alla disperata sui piedi di Frigerio messo davanti alla porta da un’imbucata di Caligiuri all’83’. Nei cinque minuti di recupero le occasioni per pareggiare sono sui piedi di Galtarossa prima, ma il diagonale da buona posizione termina sul fondo, e di Pellegrino poi, con una contestatissima punizione bloccata senza troppa difficoltà da Longoni.
Nella foto: Manuel Ciotta autore della prima rete in maglia AC Lissone.
Fa. Ver.
‘Ufficio Stampa AC Lissone

JUNIORES: INIZIA CON UN PASSO FALSO IL 2020

SPERANZA AGRATE – AC LISSONE 2 – 0
SPERANZA AGRATE : Grazi, Loguasto, Mannino, Bergomi, Dragoni, Viganò, Vismara (90’ Porta), Villa, Stegagnini (80’ Guerra), Mazzarella (81’ Marzucca), Brusati (75’ Lanzo). A disp. Suardi, Missaglia, Oggioni. All. Panara Marco
AC LISSONE : Dell’Oro, Mazzucco, Archesso, Borsetti, Sala, Arosio, Ramadan (69’ Giovanetti), Serugeri, Caglio A., Shehi (64’ Mahmoud), Flores (27’ Casiraghi). A disp. Alessandrelli, Nespoli, De Rosa, Tobaldin, Galli, Oppolo. All. Pelosi Giuseppe
ARBITRO: Brugnetti Luca di Bergamo
MARCATORI: 23’ Brusati (SA), 85’ Bergomi (SA)
NOTE: Serata fredda, campo sintetico, spettatori 50 circa. Ammoniti: Mazzarella, Mannino (SA), Dirigente ACL. Recuperi : 0’ pt + 4’ st.

Agrate Brianza – Inizia malamente il girone di ritorno per la formazione lissonese che sul sintetico di Agrate cede ai padroni di casa al termine di una prestazione assai opaca, senza incisività e senza quasi mai concludere nello specchio della porta avversaria. Dopo una prima frazione anonima nella seconda i ragazzi di mister Pelosi hanno cercato di imporre il proprio gioco, mantenendo un discreto possesso palla, ma troppo sterile per impensierire l’estremo locale. Servirà una decisa sterzata per tornare ad un accettabile livello di prestazione e questo lo si dovrà mettere in pratica già dal prossimo impegno che vedrà i bianco-azzurri impegnati sul terreno amico con il Cinisello nel prossimo turno di campionato.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

BUON NATALE BIANCO-AZZURRO

Il Presidente, il Consiglio Direttivo, lo Staff Tecnico ed i giocatori dell’AC Lissone augurano a tutti i sostenitori lissonesi ed ai propri sponsor calorosi Auguri per un gioioso e sereno Santo Natale.

PER L’AC UN PUNTO PESANTE E CERCATO CON OSTINAZIONE

ALTABRIANZA TAVERNERIO – AC LISSONE 1 – 1
ALTABRIANZA TAVERNERIO: Ricco, Annunziata, Fumagalli, Boni (81’ Fontana), Cozza, Mauri, Corvino (78’ Ballatore), Donghi, Rossetti, Marinoni (63’ Spreafico), Pizzi (84’ Zappa). A disp. Caprani, Mondella, Gandola. All. Frigerio Carlo
AC LISSONE : Citterio, Scandolara (85’ Sala), Galimberti, Motta (85’ Bolis), Liprino, Colombo N., Lucente, Pellegrino, Colombo L., Brunati (55’ Galtarossa), Ciotta (73’ De Vecchi). A disp. Mauri, Valdez, Orlandi, Biancardini, Casiraghi. All. Corti Fabio
ARBITRO: Vigo Filippo di Lodi
MARCATORI: 8’ Rossetti (AT), 92’ Colombo L. (ACL)
NOTE: Tardo poeriggio nuvoloso e freddo, campo in buone condizioni, spettatori 80 circa. Ammoniti: Boni, Mauri, Marinoni, Ballatore (AT), Motta, Colombo L. (ACL). Corner: 4 a 3 per l’AC Lissone. Recuperi: 1’ pt + 5’ st.

Canzo – Si chiude con un meritato pareggio il girone di andata della mai doma AC Lissone che anche sul difficile campo dell’Altabrianza Tavernerio ha mostrato tutto il suo valore e la sua grinta. Con il sesto risultato utile consecutivo (tre vittorie e tre pareggi), i bianco-azzurri hanno dato una decisa accelerata alle proprie prestazioni, dimostrando di aver acquisito una spiccata personalità sia nell’impostazione e nello sviluppo del gioco sia nel contrastare le avversità, raggiungendo un’identità ben definita e graffiante, proprio come quella del “gatto” Corti. Anche tra i monti comaschi i lissonesi hanno gettato oltre l‘ostacolo tutto il loro ardimento nel tentativo di recuperare lo svantaggio iniziale riuscendovi, dopo svariate occasioni, a metà del recupero proprio con il più bersagliato dalle invettive locali, quel Colombo L. capace di lottare, gettandosi su ogni pallone, incassare colpi e alzare la voce, a volte anche più del dovuto, ma altrettanto abile nel farsi trovare pronto nel sovrastare il proprio marcatore e incornare in modo perentorio la sfera servitagli da Galtarossa, per sugellare il meritato pareggio.
Sin da subito i lissonesi evidenziavano intraprendenza tanto che dopo un solo minuto un cross teso di Ciotta dal fondo non viene finalizzato in rete per un soffio da Colombo L. appostato a centro area. La risposta locale è immediata e capita sui piedi di Rossetti che innescato ad una errata ripartenza lissonese arriva davanti a Citterio ma manda alto sopra la traversa. Al 3’ un’uscita di Ricco sradica la sfera dai piedi di Colombo L. mentre al 7’ la girata di Ciotta da centro area viene murata da due difensori. Sul ribaltamento di fronte i locali passano: azione sull’out destro, lungo cross a scavalcare la difesa, sul lato opposto irrompe Rossetti che di testa supera Citterio. Gli ospiti accusano il colpo ed i locali spingono per sfruttare l’inerzia del momento. Al 13’ un corto rinvio dal limite mette la sfera sui piedi di Rossetti che di prima intenzione cerca la via della rete con palla che esce di poco sul fondo mentre al 15’ una millimetrica imbucata mette Marinoni in condizione di battere a rete da sotto misura, palla sul palo e poi allontanata dalla difesa. Nonostante gli sforzi degli ospiti per alzare il baricentro con azioni in velocità che non sortiscono effetto, sono sempre i locali a farsi pericolosi come al 30’ quando una girata di Donghi è preda di Citterio. Al 35’ ci prova Mauri sugli sviluppi di un corner ma il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa. Al 37’ si rivedono i lissonesi ma Galimberti manca di un niente la deviazione da sottomisura su cross teso di Colombo L. il quale, al 41’, si mette in proprio mandando la sfera a lambire la traversa.
L’inizio della seconda frazione di gioco è di marca lissonese con due conclusioni in rapida successione di Colombo L. e Brunati ma, dopo un lungo periodo di stallo, la palla del pareggio è sui piedi di Ciotta al 64’ la cui conclusione dal limite esce di poco alla destra di Ricco. La risposta locale è ghiottissima e capita un minuto dopo sui piedi di Corvino che dal limite dell’area piccola manda clamorosamente sul fondo un rigore in movimento. Da questo momento inizia una costante pressione ospite che costringe i locali nella propria metà campo. Al 67’ ci prova Colombo L. dal limite ma Ricco blocca, al 69’ bella azione con palla filtrante per Galtarossa che si libera con una veronica, entra in area e tira ma manda la sfera sopra la traversa, al 75’ percussione di Lucente sull’out sinistro, palla in mezzo non sfruttata da nessuno. I locali si affidano a sporadiche ripartenze che però non portano pericoli a Citterio se non all’82’ quando un’azione di Donghi viene sventata in corner da un provvidenziale intervento di un difensore lissonese. I bianco-azzurri spingono e si mantengono nella metà campo locale e al 90’ sfiorano il pareggio ma la girata di Galtarossa da ottima posizione viene neutralizzata dall’attento Riccio. Inizia così il recupero e al 92’ gli sforzi lissonesi vengono premiati: lungo cross dall’out destro di Galtarossa che pesca in area Colombo L. che sovrasta il proprio marcatore e insacca di testa, dando così una grande gioia a tutto il gruppo lissonese. Sembra tutto definito ed invece, al 93’, la girata di Rossetti rischia di smorzare in gola l’euforia lissonese ma la sfera prima si stampa sulla traversa e poi viene allontanata dalla difesa lissonese. E’ l’ultimo sussulto di un match estremamente vibrante.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

CI HA LASCIATO ATTILIO POZZI

IL PRESIDENTE PAOLO MUSSI E TUTTO IL CONSIGLIO DIRETTIVO PARTECIPANO AL DOLORE PER L’ IMPROVVISA SCOMPARSA DI ATTILIO POZZI, “IL FOTOGRAFO DEGLI SPORTIVI” SEMPRE PRESENTE SUI CAMPI DELLA BRIANZA.
BUON VIAGGIO ATTILIO!

COMUNICATO STAMPA – INVERSIONE CAMPO

La Società AC Lissone comunica che la gara che si sarebbe dovuta disputare domenica 15 dicembre alle ore 14.30 presso il Comunale di Via dei Platani contro l’Altabrianza Tavernerio verrà disputata, per inversione campo, domenica 15 dicembre alle ore 17.30 presso lo stadio San Miro di Canzo.
Ufficio Stampa
AC Lissone