INIZIO SHOCK … CABIATE DOLOROSA PER L’ACL

CABIATE – AC LISSONE 3 – 1
CABIATE: Bertoni, Banfi, Ponti, Zago (33’ Bonella), Pellicciari, Tagliabue, Loew, Giambrone, Mauri, Colombo (70’ Romeo), De Giorgio (60’ Pozzi). A disp. Galimberti, Bruschi, Codella, Intonazzo, Rinaldi. All. Bertoni Marco
AC LISSONE: Citterio, Scandolara, Galimberti, Motta, Liprino (22’ Galtarossa), Colombo N., Lucente, Pellegrino,Colombo L., Brunati (80’ Sala), Ciotta. A disp. Mauri, Valdez, Orlandi, De Vecchi, Biancardini, Bolis, Borsetti. All. Corti Fabio
ARBITRO:Nisticò Giovanni di Cinisello Balsamo
MARCATORI: 2’ Mauri (C), 4’ De Giorgio (C), 53’ Galtarossa (ACL), 68’ Pozzi (C)
NOTE: Pomeriggio serenoe freddo,campo in discrete condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: De Giorgio, Romeo(C), Motta, Colombo L., Galtarossa (ACL). Corner: 8 a 4 per l’AC Lissone. Recuperi: 6’ pt + 3’ st.

Cabiate– Si chiude con una dolorosa sconfitta, in tutti i sensi, la trasferta lissonese in quel di Cabiate. Dopo un inizio da incubo, due reti subite nei primi 4 minuti della gara, e la tegola del grave infortunio patito da Liprino, la gara si è inevitabilmente indirizzata su un percorso di rincorsa e sofferenza. Nonostante ciò i lissonesi, pur esponendosi alle ripartenze locali, hanno cercato di rimettersi in carreggiata, gettando nella mischia quanto in loro possesso per recuperare una situazione fin troppo negativa. Seppur le occasioni da rete create siano state sparute e poco incisive, la formazione lissonese riusciva ad accorciare le distanze con Galtarossa nella seconda frazione di gioco salvo poi subire, ancora per un’amnesia difensiva, la rete che cancellava definitivamente le flebili speranze di impattare il match. E’ trascorso solo un mese dalle lusinghiere considerazioni di fine girone di andata, nelle quali si elogiava il gioco e la personalità del gruppo, quello stesso gruppo che oggi siamo a commentare come una formazione del tutto diversa, sia nello spirito sia nella sostanza……un mutamento che non può dipendere solo dalla sosta invernale.
Iniziata la gara, in men che non si dica, i lissonesi sono già sul doppio svantaggio: al 2’ sugli sviluppi di un cross dalla destra la sfera viene respinta male dai difensori lissonesi sulla quale si getta Mauri che insacca di prepotenza mentre al 4’, un lungo lancio ad incrociare dall’out sinistro, stante il mancato intercetto della sfera da parte di Galimberti, raggiunge De Giorgio che si presenta davanti a Citterio battendolo con un preciso rasoterra. Dopo l’iniziale sconforto i lissonesi rispondono all’8’ con Colombo L. ma la sua conclusione di prima intenzione termina sul fondo. La reazione bianco-azzurra subisce un duro colpo psicologico al 16’ quando si registra il grave infortunio a Liprino causa il quale la gara, per consentire i soccorsi sanitari, subisce uno stop di 6 minuti. Al suo posto entra Galtarossa. Riprese le ostilità, al 29’ si registra una bella azione di Colombo L. che giunto sul fondo mette in area un invitante rasoterra sul quale si avventa Ciotta che però è anticipato di un soffio da un difensore. Passa un minuto e sono ancora i locali a sfiorare la segnatura: azione personale sull’out sinistro di Gianbrone che, superato il proprio marcatore, si accentra e scodella in area una palla che, non toccata da nessuno, va ad incocciare la base del palo per poi essere bloccata da Citterio. I lissonesi faticano ad imbastire azioni tanto che al 42’ sono ancora i locali ad impensierire seriamente Citterio che prima respinge la conclusione di Gianbrone e poi Galimberti si oppone al tap-in di Mauri, allontanando. Al 45’ ci prova Lucente ma la sua conclusione dal limite termina sia pur di poco sul fondo. Nel lungo recupero si registrano due buone opportunità, una per parte: prima Mauri impegna di testa Citterio che si salva in corner mentre Colombo L. manda la girata da centro area di poco sopra la traversa.
L’inizio della seconda frazione di gioco è di marca locale ma al 53’ i lissonesi riescono ad accorciare le distanze: cross teso di Lucente dall’out destro, palla in area rinviata corta sulla quale si getta Galtarossa che insacca a fil di palo. Trovata la rete della speranza gli ospiti aumentano l’intensità ma si espongono alle ripartenze dei locali come al 58’ quando un’azione personale di Colombo viene interrotta sul più bello da un perfetto recupero di Motta che sradica la sfera all’avanti del Cabiate. Gli sforzi lissonesi non portano a nulla mentre al 68’ sono i locali a trovare la terza marcatura con il neo-entrato Pozzi che lasciato colpevolmente solo in mezzo all’area trova l’angolino alla destra dell’immobile Citterio. Il freddo pungente fa da sfondo agli ultimi assalti lissonesi che portano a due sole opportunità, al 78’ Ciotta si vede deviare la conclusione da sottomisura da una smanacciata di Bertoni mentre al 93’ l’azione di Sala sulla fascia sinistra porta ad un cross teso in area dove la girata di Galtarossa viene parata dall’estremo locale. E’ l’ultimo sussulto di un match estremamente deludente.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone