AC, UNA VITTORIA PER ADDOLCIRE LA DELUSIONE

AURORA OLGIATE – AC LISSONE 1 – 2
AURORA OLGIATE: Moussa, Capucci, Civillini (70’ Bassani), Isacchi, Abrour, Cogliati, Bonalume (70’ Schmelzinger), Sala, Sare, Baroni, Ramadan (46’ Bara). A disp. Casella, Biffi, Diallo, Boninsegni, Tavola, Scaccabarozzi. All. Ravasi Marco
AC LISSONE:Citterio, Bolis (73’ Calò), Galimberti, Orlandi (86’ Scandolara), Liprino, Colombo E., Raimondo, Brunati, Colombo L., Lucente, Dell’Occa. A disp. Mauri, Perez, Donnadio, Brasca, Biancardini, Sala, Crimela. Al. Ponti Guido
ARBITRO:Adragna Andrea Giulio di Milano
MARCATORI:47’ Autorete Colombo E. (ACL), 55’ Dell’Occa(ACL), 73’ Colombo L. (ACL)
NOTE: Pomeriggio soleggiato e ventoso, campo in pessime condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Abrour, Sala (AO), Raimondo (ACL). Corner: 4 a 3 per l’ Aurora. Recuperi: 1’ pt + 5’ st.

Olgiate Molgora – Si conclude con un acuto il cammino dell’AC Lissone in questo campionato. Sul campo dell’Aurora l’undici lissonese ottiene la sua decima vittoria (quattro in casa e sei in trasferta) posizionandosi al nono posto in classifica, posizione che rispecchia l’anonimo percorso intrapreso dalla formazione lissonese nel torneo appena concluso.
Il rush finale, sotto la guida tecnica di mister Ponti, ha portato nelle casse lissonesi dieci punti, frutto di tre vittorie un pareggio ed una sconfitta, punti che sono valsi la salvezza e la permanenza nella categoria. Magra consolazione per una formazione che per come era stata strutturata aveva ben altri obiettivi. Ma tant’è ..… godiamoci questo momento e facciamo tesoro dell’andamento di questo campionato per quelli futuri.
L’avvio del match vede i bianco-azzurri scendere in campo con una formazione sostanzialmente identica a quella vincente sul Luciano Manara, ad eccezione di Orlandi in sostituzione dell’acciaccato Donnadio. Dopo le sterili scaramucce iniziali, condizionate dal vento e da un campo in non perfette condizioni, la prima occasione si presenta al 21’ ed è di marca lissonese, con una potente conclusione di Colombo L. che termina di poco sul fondo. Al 27’ l’imbucata per Orlandi pescato in area è sventata dalla provvidenziale uscita di Moussa. I locali faticano ad imbastire azioni manovrate degne di nota affidandosi a lunghi lanci che però, sospinti dal vento a favore, non arrivano mai alle punte mentre gli ospiti cercano di giocare palla a terra ma il risultato è condizionato dalle insidie del campo. Al 30’ un cross teso di Orlandi dalla destra arriva in area, Abrour manca l’aggancio e la sfera sfila davanti ad un sorpreso Galimberti terminando tra le braccia dell’estremo locale. Al 34’ il ritardato rinvio da parte di Citterio permette a Bonalume di accorciare la distanza tanto da riuscire a deviare la sfera che termina sul fondo. Al 35’ la più grossa occasione della prima frazione di gioco porta la firma di Sare che dal limite lascia partire una conclusione ce si stampa sulla traversa e poi termina sul fondo. La frazione si conclude con le timide proteste lissonesi per l’annullamento della marcatura di Dell’Occa per un dubbio fuorigioco.
La seconda frazione è iniziata da due minuti che i locali passano in vantaggio grazie alla rocambolesca autorete di Colombo E. che, colpito dal cross di Sare in pieno volto, devia la sfera nella propria porta rimediando anche problemi ad un dente. La risposta ospite non si fa attendere e l’avanzamento del baricentro costringe i locali nella propria metà campo. Al 54’ il netto atterramento di Raimondo in area non sanzionato innesca le veementi proteste lissonesi che però gioiscono subito dopo, al 55’, quando la punizione dal limite di Dell’Occa si insacca all’incrocio dei pali. Gli ospiti seguitano a spingere, sorretti da una difesa attenta e tempestiva, un centrocampo asfissiante sui portatori di palla avversari ed un attacco tutto sportellate e movimento, che mette in più occasioni in difficoltà la retroguardia locale. Al 58’ un servizio al bacio di Colombo L. trova Lucente ad un metro dalla porta ma il 10 lissonese manda incredibilmente sopra la traversa. Al 70’ è ancora Colombo L. a seminare la difesa avversaria, giungere sul fondo e servire Raimondo a centro area che di prima intenzione conclude a rete ma è provvidenziale la deviazione in corner di un difensore. Visto che come assistman non ha fortuna Colombo L. si mette in proprio ed al 73’ trova da centrocampo una rete incredibile sorprendendo l’estremo locale fuori dai pali. Al 79’ è ancora l’imprendibile Colombo L. a servire Raimondo a centro area che dribblato il proprio marcatore manda di pochissimo sopra la traversa. Le fasi finali del match vedono i lissonesi arretrare il proprio raggio d’azione concentrandosi più a controllare che a offendere, lasciando spazio ai locali che però non riescono a penetrare l’attenta difesa lissonese sino al termine del lungo recupero concesso.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone