Mese: giugno 2020

DOPO L’ATTACCO LA DIFESA …. MATTIA MOLTENI E’ UN GIOCATORE DELL’ACL

L’ AC Lissone batte il secondo colpo. Dopo aver rinforzato l’attacco la dirigenza lissonese ha provveduto a rinforzare anche il reparto difensivo, raggiungendo l’accordo per il campionato 2020/21 con il difensore centrale classe 1988 Mattia Molteni.
Ma conosciamo meglio questo difensore che, cresciuto nel settore giovanile dell’Oggiono, con la maglia della società lecchese ha fatto tutta la trafila sino al debutto in prima squadra, allora impegnata nella stagione 2004/05 in Serie D. Dopo la lunghissima permanenza a Oggiono nella stagione 2007/08 Molteni approda al Mariano in Eccellenza dove rimane anche la stagione successiva. Terminata la parentesi comasca nel 2009/10 si registra il ritorno in terra lecchese con la maglia dell’Atletico Nibionno, impegnato in Promozione. La permanenza sarà duratura e culminerà nella stagione 2012/13 con la vittoria del campionato e la promozione in Eccellenza, categoria nella quale vestirà ancora i colori rosso-blu. Nella stagione 2014/15 rimane in Eccellenza ma con la maglia del Merate per poi iniziare un lungo periodo con i colori bianco-rossi della Casateserogoredo con i quali gioca in Eccellenza dalla stagione 2015/16 alla stagione 2018/19. La sfortunata stagione 2019/20 lo vede attivo in Promozione con la maglia del Barzago.
Un percorso di tutto rispetto per il nuovo arrivo in casa bianco-azzurra, al quale và il nostro caloroso benvenuto.
Nella foto vediamo Mattia Molteni ed il presidente Mussi.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

FILIPPO RIOLO E’ BIANCO-AZZURRO

Comincia a muoversi il mercato lissonese. La dirigenza ACL ha raggiunto il primo accordo di questa nuova stagione, accordo che legherà l’attaccante classe 1984 Filippo Riolo all’AC Lissone per il campionato 2020/21.
Riolo, dopo la crescita nel settore giovanile di Como e Inter, approda nella stagione 2000/01 alla Pro Sesto, allora in Serie “C”, dove rimarrà sino alla stagione 2002/03. Le seguenti stagioni lo vedono impegnato in Serie “D”, vestendo prima la maglia del Seregno e poi quella del CasteggioBroni. Terminata l’esperienza pavese si accasa in Eccellenza prima ad Inveruno, poi a Magenta e quindi a Bareggio. L’approdo ad Arconate segnerà la carriera dell’attaccante per quattro anni: nel primo in Promozione ottiene il salto in Eccellenza, categoria che manterrà nei seguenti tre anni. Lasciata l’Arconatese si accasa a Nibionno, sempre in Eccellenza dove rimane una stagione per poi passare in promozione al Muggiò. Inizia quindi la lunga esperienza con l’Agrate, sino alla stagione 2019/20, inframezzata da una breve esperienza al Biassono. I colori rosso-verdi porteranno fortuna a Riolo che nell’arco della sua esperienza agratese, sempre in Promozione, riuscirà a collezionare ben 50 reti. Un viatico non da poco per un giocatore destinato a sorreggere l’attacco lissonese nella prossima stagione.
Quindi un caloroso ben arrivato in casa AC a Filippo che nella foto di repertorio vediamo in maglia Arconatese.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

LA PANCHINA DELL’ACL A GIANLUCA BALESTRI

Lissone – Dopo una stagione decisamente al di sotto delle aspettative e mutilata dall’emergenza Covid19, per il campionato 2020/21 la società presieduta da Paolo Mussi ha voluto attuare un deciso cambiamento, sia a livello strutturale che di organico.
Infatti, dopo una prima modifica all’organigramma dirigenziale, il secondo passo ha portato alla scelta di una nuova direzione tecnica a cui affidare la guida della prima squadra bianco-azzurra; così, dopo un ristretto numero di colloqui, la scelta è caduta sul cassanese Gianluca Balestri.
Ma conosciamo meglio il nuovo mister dell’AC. Originario di Carpi, Gianluca Balestri inizia la sua carriera da calciatore nel settore giovanile del Modena raggiungendo nella stagione 1987/88 la prima squadra (7 panchine) che allora disputava la Serie B. Dopo una stagione in prestito al Trani in C2 inizia un lungo periodo di Interregionale vestendo le maglie di Colorno (un anno), Reggiolo (un anno) e Sanmartinese (tre anni). Sposatosi e trasferitosi in Lombardia inizia a giocare nei dilettanti vestendo la maglia della Vapriese (Prima Cat.) per poi approdare alla Giana Erminio dove resterà 4 anni (un di Promozione, uno di Eccellenza e due di Interregionale). Passato al Merate per una stagione conclude la sua carriera da giocatore a Usmate dove rimane due anni, uno in Promozione ed uno in Eccellenza.
Nel 2010 inizia la carriera da allenatore e lo fa in una piazza importante come Brescia, allora in Serie A. Vi rimane quattro anni allenando allievi e giovanissimi. Ritorna quindi per due anni a Gorgonzola alla Giana dove allena la Beretti. Nel 2016/17 è alla Folgore Caratese alla guida della Juniores nazionale per poi passare al Piacenza per due anni dove allena Beretti e Allievi. Ultima tappa prima dell’approdo a Lissone è la panchina del Seregno in Serie D nella stagione 2019/20.
Ripartiamo dopo questo difficilissimo periodo dovuto all’epidemia senza alcun proclama“ precisa in Presidente Mussi. “Punteremo come sempre a far bene, consci delle nostre possibilità e del nostro entusiasmo. Entusiasmo che ho riscontrato anche nel nostro nuovo mister Giuliano Balestri, al quale auguro ogni bene in vista di questa nuova stagione.”
A questo punto non possiamo che augurare al nuovo mister ed al suo staff “buon lavoro”.
Nella foto: Mister Balestri ed il presidente Mussi.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone