Mese: febbraio 2018

CI PENSA SCHIRALDI A DARE LA VITTORIA ALL’AC

AC LISSONE – MENAGGIO 2 – 0
LISSONE: Buccelloni, Forastiero (85’ D’Aloiso), Archesso, Ciofi, Vecchio, D’Amato, Bonavoglia (72’ Narducci), Gelosa, (57′ Sala), Orlandi, Medici. A disp. Spessato, Marone, Pistocchi, Biancardini. All. Rampinelli.
MENAGGIO: Bettini, Bianchi (66’ Merloni), Morini (75’ Baudoli), Greko (57’ Gilardoni), Ruka, Altindis (82’ Kane), Geninazza (60’ Fraquelli), Casarotti, Zanotta, Salice, Abate. A disp. Sarracino. All. Prina.
ARBITRO: Martucci di Busto Arsizio
MARCATORI: 13’ e 51’ Schiraldi (ACL)
NOTE : Pomeriggio sereno e freddo, campo buone condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Ciofi, Medici, D’Amato (ACL), Bianchi, Greko, Altindis, Abate (M). Espulso al 52’ Medici (ACL) per doppia ammonizione. Corner: 6 a 4 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 3’ st. Prima dell’inizio della gara osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ex C.T. della Nazionale italiana Azeglio Vicini.

Lissone – Un’AC dai due volti supera con una doppietta di Schiraldi uno scorbutico Menaggio, mantenendosi al secondo posto in classifica e dando continuità ai propri risultati, fatta eccezione per l’immeritato passo falso nello scontro con la capolista.
Benchè in dieci dal 52’ per l’espulsione di Medici per doppia ammonizione, i ragazzi di mister Rampinelli hanno saputo condurre in porto una difficile vittoria, soprattutto per quanto fatto vedere nella ripresa, dopo che nella prima frazione, una volta passati in vantaggio, avevano arretrato il proprio baricentro lasciando agli ospiti più agio nella manovra e nelle conclusioni. La seconda frazione è stata di tutt’altro spessore, con pregevoli azioni e numerose occasioni, in una delle quali è scaturito il raddoppio.
La gara iniziava con il giusto piglio per i padroni di casa che già al 3’ sfioravano il vantaggio con una conclusione da sottomisura di Schiraldi. Al 10’ un’imbeccata di Ciofi metteva Medici nelle condizioni di concludere a rete ma l’esterno lissonese mancava la deviazione. Passavano tre minuti e Schiraldi con un preciso diagonale sbloccava il match sugli sviluppi di corner. Passati in vantaggio i lissonesi gradualmente lasciavano l’iniziativa agli ospiti; al 20’ Buccelloni deviava in corner un colpo di testa di Zanotta il quale, al 27’, cercava la via della rete da lontano sorvolando di poco la traversa. Al 37’ la punizione di Salice terminava di poco sul fondo, mentre al 43’ si accendeva una mischia in area sventata da Buccelloni in due tempi.
La ripresa, come detto, vede i padroni di casa ben più determinati tanto che non si registreranno occasioni degne di nota per gli ospiti. Al 48’ ci prova Orlandi dal limite con palla che sfiora il palo. Al 51’ l’incornata di un volitivo Schiraldi da il raddoppio ai padroni di casa. Passa un minuto e Medici lascia in 10 l’AC che, nonostante ciò, seguita a macinare gioco ed al 55’ sempre con Schiraldi manca clamorosamente la tripletta mandando fuori a tu per tu con il portiere avversario. Al 61’ Orlandi mette in mezzo un invitante cross basso ma nessuno ne approfitta. Sino al termine il controllo del match resta saldamente nelle mani lissonesi che, più che arginare le inesistenti azioni dei lacustri devono tenere a bada le loro rudezze che a volte sfociano in veri e propri comportamenti offensivi. Al 92’ è Sala a far registrare l’ultima occasione del match ma il suo diagonale esce di un niente alla destra del portiere.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone