Mese: ottobre 2016

Alla fine l’AC rimonta….. ma che sofferenza!

AC LISSONE – DI.PO. VIMERCATESE       1 – 1  
AC LISSONE: Bacchin, Motta, Brambilla, Tagliabue, Cappellini, Donnadio, Fresca, Ceppi (60’ Colombo), Castelmare (66’ Centemero), Nenadovic, Suppa (75’ Ferri). A disp. Gandini, Cicchetti, Castelluccio, Brasca.  All. Avella
DI.PO. VIMERCATESE: Genchi, Crippa Matteo, Stevanin, Misoni, Barzaghi F. (60’ Troiano), Renzi, Salomoni, Miserendino, Circelli, Crippa Marco, Russo (87’ Viganò). A disp. Colombo, Barzaghi D., Firsurella, Passoni, Sottocorno. All. Mapelli
ARBITRO : Conte di Bergamo
MARCATORI : 21’ Circelli (DV) (R), 70’ Centemero (ACL)
NOTE : Pomeriggio assolato, campo in buone condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti : Tagliabue, Capellini, Donnadio, Fresca, Nenadovic (ACL), Stevanin, Misoni, Barzahi F., Miserendino, Circelli, Crippa Marco, Russo (DV). Espulsioni: al 57’ Brambilla (ACL) per proteste, al 92’ Circelli (DV) per doppia ammonizione. All’81’ allontanato l’allenatore dell’ACL Avella per proteste. Corner : 3 a 2 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Lissone – Diciamolo subito ….. una partita così brutta era da molto che non la si vedeva al Comunale di Via dei Platani. E a renderla tanto brutta ci hanno pensato entrambe le formazioni con il contributo di un inaspettato protagonista … l’arbitro. Se il gioco fornito dalle due squadre è stato alquanto scadente, la prestazione del direttore di gara è andata ben oltre le aspettative dispensando, al termine del match, ben 12 ammonizioni e 3 espulsioni. E dire che il match non è parso pieno di rudezze tali da giustificare una così ampia produzione di cartellini ma evidentemente, il direttore di gara, ha pensato bene di gettarsi nella mischia, entrando lui stesso a gamba tesa e condizionando l’andamento della partita.

Ma veniamo, appunto, allo scarno andamento della partita. Dopo un iniziale torpore, al 9’ e al 13’ ci prova con due punizioni Nenadovic ma le conclusioni risultano deboli e vengono respinte. Le azioni dei locali sono impostate con lentezza dando agli ospiti tutto il tempo per assestarsi. Al 21’ sugli sviluppi di una punizione il direttore di gara assegna un rigore alla Di.Po. per un fallo di Tagliabue, sul dischetto si presenta Circelli che supera Bacchin. La reazione lissonese si fa attendere e bisogna aspettare sino al 43’ quando un colpo di testa di Cappellini è bloccato da Genchi.

La seconda frazione si apre con i locali votati all’offensiva ma la frenesia e la poca lucidità penalizzava il gioco facilitando la difesa avversaria.  Al 57’ i locali restano anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Brambilla, ma non demordono. Al 67’ la palla buona per il pareggio è sui piedi di Centemero che, appena entrato, centra la traversa con un tiro a colpo sicuro. Il giovane lissonese ci riprova al 70’ e questa volta riesce a gonfiare la rete avversaria con un preciso colpo di testa. La pressione lissonese continua ma espone la retroguardia alle ripartenze degli ospiti. Nel frattempo il direttore di gara all’ 81’ allontanava l’allenatore dell’AC. La gara ha gli ultimi sussulti al 91’ con una conclusione dalla distanza di  Misoni deviata provvidenzialmente in corner da Bacchin e al 92’ quando l’arbitro espelle per doppia ammonizione Circelli.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

AC sprecona, la Concorezzese la punisce

CONCOREZZESE – AC LISSONE      2 – 0    

CONCOREZZESE: Corsaro, Vegetti, Palumbo (74’ Cazzaniga), Moke (44’ Scateni), Mangone (67’ Chahab), Ciabatti, Mentaj (86’ Colombo T.), Bonalume, Panceri (80’ Sibilla), Bramati, Giorgi. A disp. Colombo L., Mastromauro. All. Nava
AC LISSONE : Riboldi, Ripamonti (80’ Tundo), Moscatelli (67’ Rodas), Brasca (59’ Cazzaniga), Mazzetti, Mitrano, Grammatica (59’ Foroni), Ciofi, Visaggio, Gebbia, Trombetta. A disp. Galimberti. All. Rampinelli
ARBITRO: Cantile di Treviglio
MARCATORI :  53’ Panceri (C)(R), 59 Bonalume (C)
NOTE : Pomeriggio soleggiato, campo sintetico, spettatori 60 circa. Ammoniti: Mangone, Ciabatti, Mentaj (C), Brasca, Ripamonti, Moscatelli (ACL). Espulso al 92’ Ciabatti (C) per doppia ammonizione. Corner: 5 a 2 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 3’ st.

Concorezzo – Contro la non irresistibile Concorezzese i ragazzi di mister Rampinelli non riescono a dare continuità alla bella prova fornita contro il Città di Cologno, inciampando malamente in un turno che, sulla carta, poteva sembrare alla portata dei bianco-azzurri.

Dopo un primo tempo frizzante ma costellato da numerosi errori sottoporta, con successione di occasioni sui piedi di Grammatica, Visaggio e Trombetta, l’inizio della ripresa ha mostrato i padroni di casa ben più cattivi e motivati dei lissonesi tanto che, nell’arco di 6’, si sono portati sul doppio vantaggio grazie, soprattutto, alle ingenuità difensive lissonesi che hanno dato spazio alle azioni dei locali. Tardivo e confuso è stato il tentativo lissonese di raddrizzare la gara che, nonostante tre occasioni capitate sui piedi di Cazzaniga e Gebbia, è terminata con una cocente delusione.

Aldilà della rivedibile direzione di gara, l’AC ha palesato un passo indietro nella qualità e nella quantità del gioco ma soprattutto nella mentalità ……

Il prossimo appuntamento di campionato vedrà i bianco-azzurri lissonesi  affrontare sabato 5 novembre alle ore 15.00, al Comunale di Via dei Platani, il Desio.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

A Muggiò un convinto riscatto dell’AC

8° GIORNATA CAMPIONATO PROMOZIONE  – 23.10.2016

MUGGIO’ – AC LISSONE 0 – 2 

MUGGIO’ : Simone, Mattia, Ricco, Campobasso (62’ Spagliarisi), Lamperti, Turchi, Villa, Lo Sardo (57’ Trommino), Ferè, Gallo (83’ Illomei), Greco. A disp. Bolognini,Fossati, Myall, Barzan. All. Pozzi   

AC LISSONE : Bacchin, Motta, Brambilla (32’ Colombo), Cappellini, Tagliabue, Donnadio, Castelmare (86’ Centemero), Ceppi, Fresca, Nenadovic, Suppa (62’ Simoni). A disp. Gandini, Brasca, Castelluccio, Ferri. All. Avella

ARBITRO : Zirafa di Bergamo

MARCATORI : 22’ Nenadovic, 26’ Fresca (ACL) 

NOTE : Pomeriggio piovoso, campo discrete condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Lamperti (M), Castelmare, Donnadio, Ceppi (ACL). Allontanato al 78’ il Dirigente del Muggiò. Corner : 12 a 4 per l’ AC Lissone. Recuperi : 2’ pt + 4’ st.

Muggiò – Prima vittoria esterna per una convincente AC che sul pesante campo del Muggiò riprende il camino in classifica dopo l’immeritato stop con il Desio. La prestazione dei bianco-azzurri ha lasciato pochissime speranze ai padroni di casa che, sotto di due marcature all’intervallo, nella ripresa non sono riusciti ad impensierire mai l’estremo ospite rischiando, anzi, di veder il passivo aumentare ulteriormente.

Le marcature lissonesi sono da addebitare a bomber Nenadovic che al 22’ sbloccava il risultato con una conclusione dal limite deviata da un difensore, e della prima gioia  del giovane Fresca al 26’ che con una conclusione a giro vedeva la sfera colpire la parte interna del palo e quindi gonfiare la rete. Aldilà dei marcatori, tutti i ragazzi scesi in campo hanno saputo dare prova di grande impegno e determinazione, ed il risultato finale è il solo che si potesse  ottenere dopo una prestazione del genere.

Il prossimo impegno vedrà l’AC Lissone affrontare la DI.PO.Vimercatese al Comunale di Via dei Platani il 30 ottobre sempre alle ore 14.30.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

Nonostante tutto è una splendida AC

8° GIORNATA CAMPIONATO – 22.10.2016

AC LISSONE – CITTA’ DI COLOGNO 3 – 0 

AC LISSONE : Riboldi, Ripamonti, Moscatelli, Brasca (46’ Grammatica), Vecchio, Mazzetti, Tundo (46’ Cazzaniga), Ciofi, Visaggio (84’ Foroni), Gebbia, Trombetta. A disp. Zerlottini, Schillaci), Rodas, Mitrano.  All. Rampinelli

CITTA’ DI COLOGNO: Juliano, Ferrera, Ceglia (81’ Mazzotta), Beretta, Dimmito (81’ Hritine), Argentieri (84’ Soto), Strignano, Mucci, Fattarelli (87’ Mihana), Qiuyonqi (68’ Pohi), Palumbo. A disp. Zuddas, Formigoni. All. Limetti 

ARBITRO: Canella di Saronno

MARCATORI : 30’ e 75’ Gebbia, 84’ Foroni (ACL)

NOTE: Pomeriggio sereno, campo in buone condizioni, spettatori 50 circa. Ammoniti: Ciofi, Visaggio, Vecchio (ACL), Argentieri (CDC). Espulsioni: al 67’ Vecchio (AL) per doppia ammonizione.  Corner: 6 a 1 per il Città di Cologno. Recuperi : 2’ pt + 4’ st.

Lissone – Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Possiamo riassumere così lo scontro tra Città di Cologno e AC Lissone che ha visto prevalere, al termine di 90’ minuti intensi e combattuti, i bianco-azzurri. Nonostante la sfuriata iniziale degli ospiti i padroni di casa, in formazione rivista e corretta vista le numerose assenze, hanno saputo opporre con determinazione il proprio gioco, fatto di contenimento e veloci ripartenze, che a lungo andare hanno  fiaccato la  baldanza ospite, ancor di più una volta passati in inferiorità numerica per l’espulsione di Vecchio.

La prima frazione vedeva i neri ospiti mettere alla frusta la retroguardia lissonese sfiorando al 10’ il vantaggio con un palo ad opera di Palumbo. Ma lo spavento svegliava i bianco-azzurri che avanzavano il proprio baricentro  rispondendo alla pressione avversaria. Al 30’ i padroni di casa passavano in vantaggio grazie a Gebbia che insinuatosi tra due marcatori riusciva a far sua la sfera e a trafiggere il portiere in uscita.

La ripresa vedeva gli ospiti gettarsi in avanti, creando però pochi pericoli alla porta di Riboldi. Al 67’ l’espulsione di Vecchio poteva significare l’inizio della fine ed invece, la determinazione e la lotta su ogni pallone non solo hanno stoppato l’ardore avversario ma hanno permesso ai ragazzi di mister Rampinelli di incrementare ancor di più lo score con il raddoppio di Gebbia al 75’ e la prima marcatura stagionale di  Foroni al 94’.

Il prossimo impegno per la Juniores bianco-azzurra è previsto per sabato 29 ottobre sul campo della Concorezzese.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone 

Pari in rimonta l’AC a Bresso

7° GIORNATA CAMPIONATO – 15.10.2016

C.G. BRESSO – AC LISSONE             3 – 3  

C.G. BRESSO: Meneghel, Catucci, Botticchio (67’ Pomo), Defente, Begnis (59’ Zanoletti), Lesma, Malavenda (76’ Gatto), Mazzola, Acquati, Parozzi, Colnaghi (87’ Pirrello). A disp. Boldini, Hoxha, Stellacci. All. Camagni

AC LISSONE : Zerlottini, Ripamonti, Moscatelli, Vecchio, Ciofi (53’ Schillaci), Mazzetti, Cazzaniga (46’ Grammatica, 89’ Riboldi), Rodas (53’ Trombetta), Visaggio, Gebbia, Cosattini. A disp. Mitrano.  All. Rampinelli

ARBITRO: Di Guglielmo di Milano

MARCATORI : 2 Visaggio, Mazzetti

NOTE : Pomeriggio nuvoloso, campo sintetico, spettatori 50 circa. Ammoniti: Defente (CGB), Vecchio, Rodas (ACL). Corner: 5 a 2 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Fa. Ver.

Ufficio Stampa AC Lissone

Un’AC bruttina e senza idee cade al 92°

7° GIORNATA CAMPIONATO PROMOZIONE – 16.10.2016

AC LISSONE – DESIO 1 – 2

AC LISSONE : Bacchin, Tagliabue, Brambilla, Cappellini, Colombo, Donnadio, Motta (78’ Scaglia), Ceppi, Fresca (70’ Castelluccio), Nenadovic, Castelmare (74’ Buompane). A disp. Gandini, Ferri, Centemero, Cicchetti. All. Avella

DESIO : Nappo, Gatti, Di Mola (72’ Calì), Mariani (52’ Rossi), Zorz, Piagni, Paone (64’ Panin), Piras, Gjergji, Cotica, Ippolito. A dip. Volonteri, Pulici, Ermacora, Di Adamo. All. Bonaita

ARBITRO : Ambruso di Busto Arsizio

MARCATORI : 41’ Paone (D), 79’ Simoni (ACL), 92’ Gjergji (D)

NOTE : Pomeriggio assolato, campo in buone condizioni, spettatori 80 circa. Ammoniti : Colombo, Motta, Brasca, Castelmare (ACL), Gatti, Zorz, Gjergji, Ippolito (D). Allontanato Vice Allenatore ACL Profilo per proteste . Corner : 7 a 4 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Lissone – Al termine di una gara alquanto confusionaria, nonostante la voglia di far bene, l’undici bianco-azzurro lascia i tre punti in palio ai bianco-rossi desiani che, pur non avendo dimostrato una netta superiorità, hanno saputo mettere i campo un po’ più di lucidità che li ha sicuramente aiutati nell’ottenimento di un risultato che penalizza oltremodo i padroni di casa, ai quali il pareggio, visto l’andamento del match poteva stare anche bene.
La prima frazione, dopo un prima mezz’ora colma di interruzioni e non gionco, fa registrare al 30’ la prima conclusione con una punizione di Nenadovic che sorvola di poco la traversa. Al 41’ gli ospiti passano in vantaggio con un’azione finalizzata da Paone ma viziata da due irregolarità: la prima un netto fallo da dietro ai danni di Ceppi a centro campo e la seconda, sul prosieguo dell’azione, del fuorigioco di Paone che supera Bacchin con un diagonale. La palla del pareggio è sui piedi di Brasca al primo minuto di recupero che però da due passi tocca malamente e la mette sul fondo.
La ripresa vede ovviamente i padroni di casa alla caccia del pareggio che al 56’ sembra avverarsi ma prima Nenadovic (sottotono la sua prestazione), poi Suppa e quindi Castelmare mancano la devizione vincente. Al 69’ gli ospiti impegnano seriamente Bacchin che in due tempi sventa una conclusione ravvicinata di Gjergji. Al 79’ i lissonesi pareggiano con un’azione insistita e finalizzata alla fine da un diagonale di Simoni solo deviato dall’estremo ospite. Raggiunto il pareggio i ragazzi di mister Avella spingono e all’85’ sforano di un niente il vantaggio ma una grande parata di Nappo nega la gioia del gol Nenadovic. Nel tentativo di far propria la gara i lissonesi sono giocoforza sbilanciati e dopo aver sventato due precedenti incursioni desiane, al 92’ capitolano per merito di Gjergji la cui conclusione, deviata da un difensore lissonese in scivolata, assume una traiettoria tale da scavalcare l’incolpevole Bacchin.
Le recriminazioni verso l’arbitro, per un netto rigore non concesso e in generale per una direzione di gara decisamente insufficiente, non possono lenire il disappunto per un’occasione sprecata malamente per seguitare a risalire in classifica. Col senno di poi, visto quanto si era dovuto soffrire per raggiungere il pareggio, il seguitare a spingere per raggiungere la vittoria, spirito encomiabile e obiettivo più che possibile, alla fine si è dimostrato più deleterio che positivo, esponendo il fianco alle ripartenze avversarie …… ma appunto, con i senno di poi.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

Un’AC dai due volti cede alla Dominante

7° GIORNATA CAMPIONATO – 11.10.2016

AC LISSONE – LA DOMINANTE 2 – 3

AC LISSONE : Riboldi, Cicchetti, Moscatelli (46’ Grammatica), Ciofi, Vecchio, Mitrano (63’ Ripamonti), Mazzetti, Anderson (83’ Cazzaniga), Visaggio, Castelluccio (66’ Foroni), Trombetta (82’ Schillaci). A disp. Zerlottini. All. Rampinelli

LA DOMINANTE: Rovelli, Galletta, Amatori, Nava (63’ Colamaria), El Attaoui (71’ Magni), D’Amato, Oliveira (75’ Chiavegati), Filip, Scognamiglio (69’ Polinori), Cambiaghi, Covella (90’ Piasentin). A disp. Papini,Manan. All. Bassignani

MARCATORI : 7’ Castelluccio (ACL), 16’ e 32’ Scognamiglio (LD), 57’ Filip (LD)(R), 73’ Cofi (ACL)

NOTE: Pomeriggio assolato, campo in buone condizioni, spettatori 40 circa. Ammoniti: Cicchetti, Ciofi (ACL), Galletta, Nava, Oliveira, Covella (LD). Espulsioni: al 74’ Cambiaghi (LD) e all’ 80’ Galletta (LD) per proteste. Allontanato l’allenatore de La Dominante per proteste. Corner: 6 a 2 per AC Lissone. Recuperi : 0’ pt + 8’ st.

Lissone – Al termine di una gara dai due volti, la Juniores bianco-azzurra ha dovuto registrare la prima sconfitta del campionato ad opera della formazione monzese. Aldilà delle indubbie qualità, gli ospiti hanno capitalizzato al meglio due marchiani errori lissonesi in fase difensiva per chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco, mentre la prestazione lissonese è apparsa sottotono anche per la mancanza di elementi dal discreto peso qualitativo quali Brasca, Cosattini, Gelosa e Gebbia.
Il secondo tempo, benché gli ospiti si siano portati sul doppio vantaggio, ha visto un’AC Lissone molto più propositiva ma che non ha saputo sfruttare al meglio le ghiotte occasioni create e paradossalmente, una volta passata in doppia superiorità numerica, ha fatto maggior fatica ad arrivare nell’area avversaria.
Il prossimo impegno per la Juniores bianco-azzurra è previsto per sabato 15 ottobre sul campo del Circolo Giovanile Bresso.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

Fa tutto l’AC Lissone … occasione persa

6° GIORNATA CAMPIONATO PROMOZIONE  – 09.10.2016

BRESSO – AC LISSONE   1 – 1  

BRESSO: Castoldi, Agosta, Formato, Mondini, Dorati, Zora, Cesana (86’ Cazzaniga), Petrone (55’ Albertini), Cimellaro, Elli, Ghidelli (81’ Epoli). A disp. Biazzi, Pigazzini, Kamal Momo, Magnoni. All. Quattromini 

AC LISSONE : Gandini, Ferri, Brambilla (74’ Scaglia), Tagliabue, Cappellini, Donnadio, Motta, Ceppi, Fresca (34’ Castelluccio), Nenadovic, Castelmare (81’ Brasca). A disp. Bacchin, Cicchett, Colombo, Suppa. All. Avella

ARBITRO : Esposito di Pavia

MARCATORI : 22’ Nenadovic (ACL), 65’ autorete Cappellini (ACL)

NOTE : Pomeriggio nuvoloso e freddo, campo in discrete condizioni, sapettatori 50 circa. Ammoniti : Agosta, Zora, Albertini (B). Corner: 7 a 1 per il Bresso. Recuperi : 1’ pt + 3’ st.

Bresso – Prima della gara forse tutti avrebbero firmato per conquistare un punto sul campo della capolista ma, visto l’andamento della gara, un po’ di rammarico per l’ occasione persa è evidente. Dopo un primo tempo condotto a ritmi elevati, nel quale i padroni di casa hanno badato più a difendersi che ad attaccare, nonostante per più di metà frazione in svantaggio, nella seconda frazione di gioco solo un infortunio difensivo consentiva al Bresso di ristabilire la parità, stante l’accorta difesa del vantaggio ad opera di un’AC volitiva che ribatteva colpo su colpo alle sfuriate avversarie, comunque, raramente pericolose.

L’inizio gara faceva registrare la pressione dei padroni di casa che al tanto possesso palla non facevano seguire pericoli alla porta di Gandini. Al 22’ gli ospiti passavano in vantaggio grazie ad una magistrale punizione di Nenadovic da 35 metri che si insaccava all’incrocio dei pali. La reazione del Bresso latitava tanto che erano i bianco-azzurri ad avere ancora due grosse occasioni per chiudere il match con Brambilla e Motta.

La ripresa faceva registrare l’ovvia pressione dei locali nel tentativo di recuperare lo svantaggio, cosa che si materializzava solo al 65’ e solo a seguito di una sfortunata deviazione di Cappellini  che intercettava  una conclusione di Ghidelli dal centro area destinata probabilmente tra le braccia di Gandini.  Nonostante il pareggio subito i ragazzi di mister Avella seguitavano a cercare la vittoria senza però riuscire a sfruttare le occasioni create.

Sfuma così l’opportunità di fare un deciso salto in classifica ma si torna da Bresso con un punto non certo da buttare e maggior convinzione nei propri mezzi. Unica nota negativa della giornata l’infortunio di Fresca.

Il prossimo impegno vedrà l’AC Lissone ospitare sul terreno amico il Desio domenica 16 ottobre sempre alle ore 15.30.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone 

Nella ripresa L’AC affonda il Biassono

6° GIORNATA CAMPIONATO JUNIORES – 08.10.2016
AC LISSONE – BIASSONO 3 – 0

AC LISSONE : Riboldi, Cicchetti (46’ Ripamonti), Mazzetti, Brasca, Vecchio, Mitrano, Ciofi (63’ Anderson), Gelosa (18’ Moscatelli), Schillaci (68’ Visaggio), Gebbia, Trombetta. A disp. Zerlottini, Grammatica. All. Rampinelli

BIASSONO: Rotta, Forastiero, Crepaldi (86’ Sauro), Lione, Colombo, Fossati (65’ Shelehon), Marchesano (82’ De Paolis), Kola (56’ Schifano), Dos Anjos (46’ Taazzi), Re, Tagliabue. A disp. Pastori, Petecchi. All. Curcio

ARBITRO: Molino di Sesto S. Giovanni
MARCATORI : Rodas, 2 Gebbia

NOTE : Pomeriggio assolato, campo in buone condizioni, spettatori 80 circa. Ammoniti: Mazzetti, Brasca, Mitrano (ACL), Crepaldi, Kola (B). Espulso Re (B). Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Lissone – Anche il Biassono deve alzare bandiera bianca. Al termine di una gara dai due volti, la Juniores bianco-azzurra ha avuto la meglio su un Biassono che, a conti fatti, non è mai riuscito ad impensierire l’estremo lissonese, sia per demerito proprio ma soprattutto per la impeccabile prestazione difensiva dei padroni di casa. Al termine di una prima frazione nella quale è mancata solo la rete ai ragazzi di mister Rampinelli, ha fatto seguito una ripresa molto più incisiva che, con alcuni cambi di schema, ha portato alle tre marcature finali, grazie ala prima rete del campionato per Anderson Rodas e la prima doppietta di Gebia. Unica nota negativa del match l’infortunio di Gelosa.
Il prossimo impegno per la Juniores bianco-azzurra è previsto per martedì 11 ottobre quando affronterà alle ore 15.00 La Dominante.
Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone

Finalmente tre punti per una convincente AC

5° GIORNATA CAMPIONATO PROMOZIONE  – 02.10.2016

AC LISSONE – VILLA 3 – 2 

AC LISSONE : Bacchin, Tagliabue, Brambilla, Cappellini, Colombo, Donnadio, Motta (78’ Scaglia), Ceppi, Fresca (70’ Castelluccio), Nenadovic, Castelmare (74’ Buompane). A disp. Gandini, Ferri, Centemero, Cicchetti.  All. Avella

VILLA : Cariati, Filippi, Bonometti, Stoica, Freschi, Guarnaschelli, Ziglioli (60’ Gariboldi), Tossoncni, Cusmai, Simoni (60’ Picone), Martina (46’ Deama). A disp. Rioldi, Beretta, Schingo, Zacchetti. All. Furgeri

ARBITRO : Manti di Bergamo

MARCATORI : 1’ Tassoncini (V), 36’ Castelmare (ACL), 49’ e 66’  (R) Nenadovic (ACL), 84’ Filippi (V)

NOTE : Pomeriggio assolato, campo in buone condizioni, spettatori 70 circa. Ammoniti : Buompane, Donnadio (ACL), Filippi, Freschi, Tassoncini, Deama (V). Espulsioni: al 72’ Tassoncini (V) per doppia ammonizione. Corner : 9 a 2 per l’AC Lissone. Recuperi : 1’ pt + 4’ st.

Lissone – Al termine di una gara condotta con piglio e determinazione l’undici bianco-azzurro conquista meritatamente i tre punti in palio al cospetto della neo-promossa Villa apparsa, alla fine, mai in grado di impensierire l’estremo locale. Potrà sembrare un contro senso e va subito precisato che le due marcature ospiti sono nate da altrettante “disavventure” lissonesi che, però, non hanno potuto negare all’undici di mister Avella di far propria l’intera posta in palio, vista la mole, la qualità e la quantità del  gioco lissonese.

Ma veniamo alla stretta cronaca. Passa un minuto e gli ospiti sono in vantaggio grazie ad un tiro di Tassoncini  non trattenuto da Bacchin. La reazione dei locali è veemente e le occasioni fioccano ma bisogna attendere sino al 36’ per registrare il pareggio ad opera di Castelmare con un preciso colpo di testa. La ripresa ha inizio con il vantaggio lissonese grazie al potente sinistro di Nenadovic  al 49’ ben imbeccato da Fresca. E’ sempre  bomber Nenadovic a trasformare il penalty concesso al 66’ per fallo sullo stesso attacante lissonese. La partita sembra sotto controllo con il doppio vantaggio e lo sembra ancor di più al 72’ quando l’arbitro espelle Tassoncini per doppia ammonizione. Nonostante ciò la concentrazione, come sovente accade, cala e all’84’ Filippi colpisce di testa solo soletto all’interno dell’area, dando nuova vita al Villa. Ma è l’ultimo colpo di coda di una partita che dopo 4’ viene messa in archivio come la prima, meritatissima vittoria di stagione.

Fa. Ver.
Ufficio Stampa AC Lissone